Dopo la panchina gigante di Revine Lago è arrivata anche la seconda panchina gigante in provincia di Treviso, in Veneto. Siamo esattamente a Fregona, a circa 50 km da Treviso, vicino all’altopiano del Cansiglio. E con un breve sentiero si raggiunge la big bench n. 214 di colore rosso e giallo, alta 2 metri e 20 e larga 3 metri e mezzo. Anch’essa facente parte del progetto “Big Bench Community Project” ideato dal designer americano Chris Bangle.

L’idea delle panchine giganti

Le panchine giganti sono ormai un’attrazione turistica che sta spopolando in tutta Italia, e negli ultimi anni anche in Europa. Per alcuni ritenute un intralcio al paesaggio per altri invece, un’idea geniale, per promuovere il territorio e, conoscerlo in modo differente. Soprattutto per chi ha acquistato il passaporto delle BBCP e vuole diventare un vero collezionista di timbri, ne andrà sempre alla ricerca di nuove. Ma anche per chi abita nelle vicinanze, è un nuovo modo, per conoscere zone del proprio territorio finora sconosciute.

big bench Fregona

È la loro grandezza fuori misura, che le rende speciali, che ti fa tornare di nuovo bambini. Un modo per vivere un momento con un po’ di leggerezza e spensieratezza con le proprie gambe a penzoloni e lo sguardo verso il panorama circostante. E ogni tanto, diciamolo, ci vogliono anche questi momenti di leggerezza!

Tenendo conto poi, che sono sempre create con fondi privati e senza scopo di lucro, ma con il solo obiettivo di promuovere il territorio e le piccole realtà circostanti, e quindi personalmente non ci vediamo nulla di così malvagio.

Ma dove si trova la seconda panchina gigante in provincia di Treviso?

La seconda panchina gigante in provincia di Treviso è stata installata a Borgo San Luca a Fregona, ai piedi di un faggio secolare, dalla quale si possono ammirare le colline di Vittorio Veneto e ovviamente di Fregona, oltre ad avere un’ampia visuale sulla pianura veneta. 

Fregona

Il percorso, come sempre, è molto semplice. Il concetto infatti è sempre lo stesso. Inserire tale opera in un contesto naturalistico, con uno splendido balcone panoramico, ma che si possa raggiungere solo a piedi e con un itinerario non troppo complesso.

Il percorso in dettaglio

Una volta giungo al Borgo di San Luca, troverai un piccolo parcheggio gratuito dove lasciare l’auto ed è subito evidente il cartello con il sentiero da seguire.

Si passeggia, quindi vicino ad alcune case del borgo, per poi entrare letteralmente all’interno del bosco. Ad un bivio puoi scegliere di svoltare a sinistra oppure a destra, noi abbiamo optato per fare un piccolo anello. Quindi, abbiamo svoltato a destra e, con un sentiero di circa 1,2 km siamo arrivati alla panchina gigante n. 214. Posizionata proprio sotto il faggio secolare, pronta ad aspettarti per passare dei momenti di relax guardando il panorama circostante. Qui si respira un’aria sana e fresca, che ci fa dimenticare le temperature elevate di questi ultimi giorni. 

panchina gigante Fregona

Quindi dopo mille scatti fotografici, e dopo esserci goduti la nostra siesta, non ci resta che riprendere lo stesso percorso e rientrare al parcheggio. Per chiudere l’anello al primo bivio, dove prima arrivavi da sinistra, proseguirai dritto. Non è indicato ma è molto intuitivo. Il percorso da questo lato è ancora più breve, solamente 800 metri.

panchina gigante Treviso

Entrambi gli itinerari sono prettamente in mezzo al bosco, e in ombra, e con un dislivello di solamente di 160 metri, adatto quindi a tutti, ma non ad eventuali passeggini.

A questo punto non resta che fare il timbro del passaporto, e lo puoi trovare presso le seguenti entità locali: al Bar Centrale, Osteria da Franco o al Bar Grotte del Caglieron.

I dintorni della seconda panchina gigante vicino a Treviso

Visto la brevità del percorso, perché andarsene subito? Ecco quindi dei consigli su cosa fare nelle vicinanze della panchina gigante:

  • cerca la panchina gigante n. 190 che si trova proprio in zona. Ti devi spostare in Friuli Venezia Giulia, o meglio a Caneva, ma in realtà sei a meno di 15 km di distanza;
  • passeggia in qualche sentiero del bosco del Cansiglio, uno tra i più bei boschi d’Italia. Troverai innumerevoli itinerari da percorrere;
  • visita le famose Grotte del Caglieron: che non sono delle vere grotte ma sono delle cavità che si sono formate in parte naturalmente e in parte con l’opera dell’uomo, ma è suggestivo camminare nei vari ponticelli con le cascate tutte attorno;
  • e, infine, un aperitivo nelle colline del Prosecco non lo facciamo? Leggi i nostri consigli: “a spasso tra le colline del Prosecco

panchina gigante Treviso

Personalmente, tra le tre panchine giganti che abbiamo visto finora in Veneto, questa forse è quella meno panoramica, ma è pur sempre un piacere conoscere nuove zone del territorio vicino a casa. Perché quello è sempre lo scopo finale. Ti segnaliamo infatti che in Veneto, c’è anche la panchina gigante n. 46 da visitare, anzi questa fu la prima ad essere installata. Si trova sul Nevegal, in provincia di Belluno, con una bellissima vista dolomitica!

Conoscevi, quindi, questa panchina gigante vicino a Treviso? Taggaci nella nostra pagina Instagram, quando passerai di qui!

MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

10 commenti

  1. Davvero bella l’iniziativa delle panchine giganti! E’ un modo per promuovere angoli di territorio che altrimenti resterebbero nascosti, ma serve anche a sentirsi un pò bambini! Grazie per il suggerimento!

  2. Che bellooo non sapevo che vicino Treviso ci fosse questa mega panchina! Grazie per questa bellissima info perché ci vado spesso a Treviso e così ne approfitto per fare questa sosta

  3. Adoro le panchine giganti e, quando posso, organizzo sempre delle belle gite fuori porta per raggiungerle! Sono contenta che si stiano diffondendo così, sono davvero un ottimo modo di valorizzare i luoghi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.