Siamo appena tornati da un weekend in Val Gardena con gli occhi pieni di meraviglia, con quella sensazione di libertà e mente libera, che solo la montagna ti sa dare. La Val Gardena ci ha accolto con tutta la sua bellezza e grandezza. Se chiudiamo gli occhi vediamo ancora l’immagine del Sassolungo, che ci faceva compagnia dal mattino alla sera. Un monte imponente che grazie alla sua vista da Santa Cristina, regalava un vero senso di pace.

weekend Val Gardena

Meta apprezzatissima da tutti i turisti del mondo, e patria indiscussa per gli amanti dello sport. Molteplici sono i percorsi per chi ama correre, camminare o andare in mountain bike. In questo weekend in Val Gardena ci siamo dedicati soprattutto allo sport. Lara ha partecipato alla Dolomites Saslong Half Marathon, e io ho approfittato per fare il giro dei passi della zona con la mia bici da strada. Il famoso giro del Sellaronda, sicuramente uno dei più straordinari percorsi ciclistici del mondo, con panorami unici e mozzafiato.

Sellaronda

Ma la Val Gardena non è solo per sportivi, perché proprio grazie alla numerosità di sentieri, è possibile trovare percorsi adatti a tutti e senza particolari difficoltà, o semplicemente si può prendere una cabinovia per portarsi in vetta e rilassarsi in mezzo alla natura, così da godere del proprio riposo in silenzio, con però panorami emozionanti tutt’attorno.

Quale hotel scegliere?

Noi abbiamo optato come base di partenza Santa Cristina. Un piccolo paesino situato a 1.428 metri di altitudine, baciato sempre dal sole, e con un panorama ammaliante ovunque tu lo guardi, in quanto si trova ai piedi del maestoso Sassolungo, patrimonio mondiale dell’Unesco. E’ inoltre una località collegata a numerosi sentieri escursionistici e con accesso diretto al “Dolomiti Superski”, il maggiore comprensorio sciistico d’Italia, comodo anche per le escursioni estive.

Abbiamo soggiornato all’Hotel Interski, in posizione spettacolare con vista sulle incantevoli montagne, ma soprattutto è dotato di tutto quello che può servire dopo una lunga giornata di sport: una piscina a sfioro, e un meraviglioso centro benessere, dove rilassarsi con lo sguardo puntato sempre sulle montagne. L’hotel è dotato anche di un birrificio artigianale, e non c’è niente di meglio che gustarsi un tramonto sorseggiando un buon prodotto artigianale.

Hotel Interski

Cosa fare in Val Gardena?

Come abbiamo accennato sopra, avrai l’imbarazzo della scelta sulle escursioni che si posso scegliere in questa zona, con gradi di difficoltà di ogni tipo. Noi questa volta abbiamo optato per qualcosa di easy visto la nostra precedente giornata sportiva, ma si tratta comunque di un percorso di immensa bellezza, che ti farà emozionare una volta raggiunta la vetta.

Un’escursione ad anello che parte dal parcheggio del Monte Pana. Lo puoi raggiungere tranquillamente in macchina, o attraverso la seggiovia da Santa Cristina: la Mont de Sëura.

All’andata abbiamo seguito il percorso verso il Rifugio Vicenza, il n. 525, leggermente più lungo ma più panoramico e meno ripido, dove ti permette di osservare in lontananza anche la vallata dell’Alpe di Siusi e avere una migliore vista sulle vette.

Weekend Val Gardena

Segui poi sempre i cartelli per il Rifugio Comici, e con qualche tornante, e una salita finale un po’ più intensa arriverai al Rifugio.

Ti troverai difronte ad un panorama emozionante. Grandi vallate verdi da un lato e cime innevate dall’altra parte, con una magnifica vista del Gruppo del Sella e del Ghiacciaio della Marmolada, oltre all’imponente Sassolungo dietro al Rifugio.

weekend Val Gardena

Il Sassolungo è proprio il simbolo della Val Gardena, che veglia su di essa.

Weekend Val Gardena

Dopo esserci goduti il panorama e il meritato relax, decidiamo di tornare indietro per la via più breve lungo il bosco, attraverso il sentiero n. 30. E’ un tracciato più veloce però meno panoramico, quindi ti consigliamo di farlo al ritorno, oppure puoi sempre procedere per la mulattiera percorsa all’andata.

Dati tecnici:

  • Dislivello: 600
  • Lunghezza percorso: 14 km
  • Tempo di percorrenza: 3.30 ore

Download file: activity_6951142229.gpx

Ti abbiamo convinto a fare un weekend in Val Gardena, sei pronto per partire?

Ti diamo solamente un ultimo consiglio:

Una volta che sarai in Alto Adige, goditi ogni momento, ascolta il tuo respiro, guardati attorno e goditi la pace e la bellezza che ti circonda. Sarà un’esperienza davvero unica, dove connettersi soli con se stessi e ricaricare le batterie.

Codice etico

Questo articolo è scritto sulla base della nostra esperienza, con informazioni veritiere, che siano utili per te quando pianificherai i tuoi viaggi e itinerari.

Tieni presente che alcuni collegamenti in questo blog post potrebbero contenere link di affiliazione, ovvero se acquisterai uno dei prodotti qui menzionati seguendo il link, riceveremo una piccola commissione che ci aiuterà a coprire il mantenimento del blog. L’utilizzo di questo collegamento, tuttavia, non aumenterà il prezzo finale per te.

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto. Tra una corsa e l’altra ti raccontiamo il mondo.

Ti potrebbe interessare:

8 commenti

    1. Vere e proprie cartoline! Il Trentino ha davvero tanto da offrire, e per tutti i gusti! Noi ne siamo innamorati, quindi non possiamo che consigliarti questa splendida regione. Dal Trentino all’Alto Adige rimarrai incantata.

  1. E la Val Gardena… Quanto è bella? Quanto è maestosa? Ci credo che ve ne siete innamorati, poi con il sole così è stata un’esperienza ancora più indimenticabile! Mi piacerebbe tornarci, spero prestissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *