Sai che nel Nevegal, ovvero nelle Prealpi Bellunesi, esiste una panchina gigante, dove rimanere incantati a guardare il paesaggio suggestivo e mozzafiato della zona? Se non lo sapevi, non ti resta che sederti, chiudere gli occhi e tornare un po’ bambino.

Si tratta di una panchina vivace, di coloro rosso, alta 2 metri e 20, e larga 3 metri e mezzo, collocata nei pressi di Casera Erte con una bellissima vista di Belluno e della Valbelluna.

Panchina Gigante Nevegal

Il progetto delle panchine giganti

Le panchine giganti sono un progetto nato dal designer americano Chris Bangle per far conoscere posti poco battuti, sostenendo le comunità locali con le loro eccellenze artigianali e il loro turismo. Il tutto senza nessun scopo di lucro, ma con l’obiettivo di cambiare prospettiva per modificare non il luogo ma semplicemente il nostro sguardo. Sono sempre installate in scenari incantati, che allo stesso tempo ti fanno tornare bambini, per vivere un’esperienza unica con il proprio compagno o con i propri amici. Ci si rilassa in compagnia godendo del panorama circostante.

Nevegal

Progetto Big Bench Community Project

L’iniziativa si chiama “Big Bench Community Project” ed è ormai il simbolo dell’Alta Langa. La prima è stata installata nel 2010 sul terreno della Borgata a Clavesana, ma ormai si stanno diramando in tutta Italia.

La panchina gigante del Nevegal è la n. 149 e se anche tu vuoi tornare bambino per qualche istante con le gambe a penzoloni, non ti resta che raggiungerla.

panchina gigante nevegal

Per rendere inoltre la tua visita ancora più divertente, puoi richiedere il tuo passaporto dove collezionare i timbri di ogni panchina gigante che andrai a vedere. In questo caso lo puoi trovare al bar Slalom che si trova proprio nel piazzale del Nevegal.

A volte basta veramente poco, per scollegarsi dal caos ed essere felici, fermandosi a respirare e a guardare la bellezza che ci circonda. E queste sono proprio le sensazioni che abbiamo provato, gustandoci un tramonto con i suoi mille colori, comodamente rilassati in questa simpatica panchina. E questo è anche l’obiettivo di Chris Bangle, che vuole farci sperimentare cose ben conosciute ma con un occhio diverso.

Come raggiungere la Panchina Gigante Rossa del Nevegal

Ci sono due percorsi per raggiungere questa panchina, posizionata sulla collinetta di Casera Erte.

Il primo, il più semplice, parte poco dopo il piazzale del Nevegal. Prosegui con l’auto per Via Faverghera direzione “il Ghiro”. A metà strada, troverai sulla destra i cartelli di inizio sentiero che indicano la Malga Col Toront e la Panchina Gigante. Parcheggia l’auto nel piccolo spiazzo che trovi lì vicino e, prosegui a piedi lungo il sentiero verso la Pista Coca, attraversala e prosegui in direzione Casera Erte.

Un sentiero molto semplice, meno di 2 chilometri e con un leggero dislivello. In circa 20 minuti troverai la fantastica panchina gigante.

Nevegal

Se invece vuoi approfittare di un trekking un po’ più lungo, lascia l’auto nel piazzale del Nevegal e, prosegui a piedi per il Campo Scuola in direzione Rifugio La Grava Nevegal. Una volta raggiunto, continua lungo il collegamento Col dei Pez e, a metà strada, dopo il Muro delle Erte, sulla destra trovi il Troi di Casera Erte. Sali lungo il Troi e sei arrivato alla panchina.

Il sentiero è di 2,5 chilometri con un dislivello totale di 350 metri, ci impiegherai circa un’oretta.

Una volta seduto sulla panchina gigante, goditi la bellissima vista di Belluno e della Valbelluna.

Troverai anche un’ulteriore panchina, di dimensioni normali, dove godere di questo paesaggio, a te la scelta!

Nevegal Casera Erte

Quindi ti piacerebbe salire su questa panchina?

 

“C’è chi cerca un palcoscenico, chi un ponte di comando, chi un piedistallo. Poi c’è chi vorrebbe solo una panchina, per fermarsi a respirare e guardare un filo d’erba che cresce”

(F. Caramagna)

Condividi
MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

16 commenti

  1. Ormai, queste panchine giganti si trovano in un sacco di posti. Io confesso di non averne mai vista una dal vivo, magari la prima sarà proprio quella di cui parlate nell’articolo? Ve lo farò sapere!

  2. Queste panchine giganti sono splendide . Ne vedo tantissime su diversi blog di viaggiatori e anche sui social . Eppure non sono ancora riuscita a vederne una dal vivo e a salirci finalmente sopra . Devo rimediare .

  3. Bravissimi! Sapevo di queste panchine giganti, e ho saputo che si stanno spargendo a macchia d’olio in tutta italia. L’iniziativa del passaporto è geniale! Non vedo l’ora di iniziare anch’io a collezionare timbri.

  4. Bellissimo progetto di valorizzazione, quello delle big bench, un successo in tutta Italia, e poi, ottenere timbri sul passaporto, può essere da sprone per i più pigri… nel caso il panorama spettacolare non fosse sufficiente!
    Non sapevo ce ne fosse una anche sul Nevegal… andremo a scoprirla anche noi!

  5. Nonostante la grande quantità di panchine giganti installate in giro per l’Italia, non ne ho ancora vista neanche una! Sono molto curiosa di capire come si fa a salirci sopra: alcune hanno scalette, altre invece sembrano inarrivabili. Prima o poi riuscirò anche io a postare una foto con le gambe a penzoloni su una panchina enorme e colorata!

  6. Queste panchine giganti mi incuriosiscono sempre di più ogni volta che vedo un articolo come il vostro o un post sui social. Purtroppo io non ne ho mai vista una, mi sa che dalle mie parti (Molise) non ce ne siano.

  7. Che bella così tutta rossa!
    Io ne ho viste un po’ ma per le ultime devo ancora recuperare il timbro sul passaporto perché la app non funzionava!!!!
    Mi devo ricordare di farlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *