Se cerchi una città che rievochi un’atmosfera asiatica, non puoi tralasciare tra le tappe del tuo viaggio in Malaysia sicuramente George Town: un mix di cose da vedere e luoghi imperdibili!

E’ la città principale di Penang, un alternarsi di templi, street art, risciò a pedali e negozi cinesi con tutti i suoi profumi e odori che profumano le varie vie.

Un tempo abbandonata dai turisti, ora meta di gran richiamo, diventando sito Patrimonio Unesco.

Cosa vedere George Town

Informazioni pratiche: come arrivare a George Town

Sull’isola si trova l’aeroporto internazionale, dove ogni giorno arrivano numerosi voli provenienti da diverse parti dell’Asia. L’aeroporto, si trova a circa 18 km da George Town, poi puoi prendere un taxi che ti porta in 30 minuti direttamente al centro della città.

Se invece arrivi dalla terra ferma, l’isola è collegata da un ponte con la Malaysia e i bus fanno capo linea alla stazione di Sungei Nibong, dove potrai prendere un taxi per il centro, che ti ci porterà in 20 minuti.

Scaricati l’app di Grab per prenotare velocemente un taxi nell’isola, è semplice e immediata da utilizzare, oltre a garantire il prezzo più economico.

Cosa vedere a George Town: i nostri consigli

La George Town di oggi è soprattutto famosa per la sua street art, nata abbastanza recentemente, nel 2012, quando Ernest Zacharevic ha iniziato a decorare gli edifici in disuso durante il festival annuale di George Town.

E’ stato il primo ad aprire le danze, e ora è un susseguirsi di artisti locali e internazionali che riempiono le strade con la loro arte.

Street Art

Perditi nei vari angoli e diverti cercando i murales più belli. Non lasciarti però sfuggire le vie principali a cominciare da Love Lane, Pitt Street, King Street e Carnarvon Street.

In ogni caso a volte basta girare l’angolo per trovarsi difronte ad uno stupendo murales, tieni anche lo sguardo all’insù, perché è facile scoprire altri dipinti nei vari palazzi.

Street Art

George Town ha però anche un’altra anima; l’anima spirituale, in particolare quella buddista, una parte da non tralasciare per la bellezza di questi siti, dei quali te ne elenchiamo alcuni:

Kek Lok Si Temple

Kek Lok Si Temple

Il Tempio della Felicità Suprema e il tempio buddista più grande di tutta la Malaysia. Considerato dai devoti buddisti come importante luogo di pellegrinaggio.

Si trova a 8 km dal centro di George Town, esattamente ad Air Itam, per arrivarci puoi prendere l’autobus n. 204 anche se per praticità di orari è più consigliato noleggiare un taxi.

Noi abbiamo contrattato direttamente la tariffa con un tassì per girare tutti i templi che abbiamo visitato, risparmiando sicuramente molto tempo.

Per raggiungere l’ingresso attraverserai una serie di bancarelle fino ad arrivare alla Ban Po Thar, una Pagoda dei Diecimila Buddha, con una torre a tre piani alta 30 metri, con un mix di stili: cinese, birmano e thailandese.

Troverai poi una funivia che ti porterà al livello più alto con la sua statua di bronzo alta 36,5 metri di Kuan Yin, la divinità della misericordia.

Wat Chayamangkalaram

Wat Chayamangkalaram

Il tempio del Buddha  Disteso, lungo 33 metri e avvolto in una tunica ricoperta di foglie d’oro, è un tempio buddista di tradizione thailandese. Impressionante la sua lunghezza alla vista.

Dhammikarama Burmese Buddhist Temple

Dhammikarama Burmese Buddhist Temple

Subito difronte dal precedente tempio troverai, l’unico tempio birmano di Penang, fondato nel 1803, risulta essere il più antico tempio buddista di quest’isola. All’interno ci sono quadri, affreschi e statue che commemorano la storia e le leggende del buddismo. Sarai travolto dalla vivacità dei colori rossi in contrasto con i dettagli dorati.

E infine, per completare le cose da vedere a George Town, noleggia un risciò o una bicicletta e gira il centro storico scoprendo il suo lato coloniale con le case color pastello, come la sontuosa “Residenza Blu” o la “Pinang Pernakan Maison” con il suo color verde menta, passando per l’antico luogo di culto hindu, fino ad attendere di vedere il tramonto vicino alla Masjid Kapitan Keling, la moschea dal fascino davvero suggestivo

Cosa vedere a George Town

Una città dai mille volti, dove convivono diverse culture in completa armonia, e proprio per questo motivo ci è piaciuta tantissimo, da non perdere assolutamente in un itinerario in Malesia.

Ti è venuta voglia di andarci? Se hai domande scrivile pure nei commenti, sarà un piacere risponderti.

 

Heymondo

MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

14 commenti

  1. Che spettacolo George Town, da quello che leggo ha tutte le carte in regola per piacermi! Street Art (addirittura un festival), storia e tempi buddisti da visitare, mi piace questa sua componente così eterogenea!

  2. Tra i vari paesi asiatici, la Malesia non è proprio in cima ma riconosco che ci sono tantissime bellezze e siti di interesse in questo stato. Forse forse mi hai convinta a farla risalire un pochino!

    1. Rispetto ad altri paese asiatici in effetti è piena di contrasti, un mix tra modernità e cultura antica e tanto verde. Sicuramente però se ti piacciono i quartieri asiatici, i templi ed entrare nel vivo con i local, George Town è da inserire come tappa.

  3. Ecco , lo sapevo: mi avete fatto scendere una lacrimuccia di nostalgia!
    Io a Georgetown ci ho vissuto per un anno, nel lontano 2003, quando non c’erano ancora gli smartphone e per controllarmi la posta elettronica dovevo pedalare fino in centro a Komtar. A giudicare dalle vostre foto la città è cambiata moltissimo (per il meglio, direi). Passerò il resto della giornata a rispolverare vecchi ricordi e magari a prendere in considerazione un viaggetto in Malesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.