L’Indonesia è sicuramente la meta giusta per creare il tuo itinerario di 2 settimane fai da te, se cerchi un viaggio che ti emozioni, tra natura, templi e sorrisi.

E noi possiamo aiutarti con i nostri consigli in base alla nostra esperienza, che direi magica.

Partiamo dal fatto che l’Indonesia ha ben 18.000 mila isole quindi, se come noi hai solo due settimane devi  concentrarti solo su alcune mete. Noi ti parleremo dell’Indonesia partendo dal Monte Bromo, Yogyakarta, la stupenda Bali per concludere con le Isole Lembongan.

Indonesia fai da te: quando andare

Si sa, al tempo non si può comandare ma in linea di massima il periodo migliore è da maggio ad agosto ovvero durante la stagione secca.

A Bali spesso piove di sera ma poi di giorno ti ritrovi un bel sole per le tue escursioni.

Indonesia fai da te: budget

L’Indonesia è un paese economico, si possono trovare alloggi molto puliti tra i 10-20 euro e se mangi nei locali tipici Warung troverai ottimi piatti spendendo non più di 10 – 15 euro a persona.

Diciamo che se sei intraprendente e non sei alla ricerca del lusso sfrenato rimarrai all’interno di un budget tra i 1.200 – 1.500€.

Indonesia fai da te: cosa vedere

Prendiamo allora il nostro file excel che non manca mai per una perfetta organizzazione, e via con il racconto:

Giorno 1 e 2:

Siamo partiti dall’Italia con un volo Internazionale in direzione Surabaya, la scelta è ricaduta per questa città perché più comoda per raggiungere il Monte Bromo. In questo modo, abbiamo evitato di fare lunghi spostamenti in bus per raggiungere la meta finale. Da valutare sempre in base alle tappe del tuo viaggio, sicuramente un volo internazionale diretto per Bali costa di meno ma è sempre da capire poi cosa conviene per perdita di tempo negli spostamenti interni.

Raggiungere il vulcano, non è semplicissimo ma valutando esattamente le tappe del tuo itinerario troverai con un po’ di accortezza la via più veloce.

Siamo arrivati di notte, quindi siamo andati direttamente al nostro albergo, visto che il giorno seguente ci aspettava una sveglia presto per prendere un treno in direzione Probolingo e successivamente un transfer per Cemoro Lang per la visita al Monte Bromo.

Consigliamo di dormire qui perché più vicino al vulcano e quindi più comodo per ammirarlo al sorgere del sole, che non puoi assolutamente perderti. Il Monte Bromo è senza dubbio il vulcano più famoso e accessibile dell’isola di Java. 

Giorno 3 e 4:

Indonesia fai da te

L’alba sul punto panoramico Seruni, è decisamente una tappa obbligatoria che non puoi farti sfuggire. Ti chiederanno di raggiungere la vetta tramite tour organizzati in jeep oppure in cavallo. ma la camminata non è difficile e puoi tranquillamente farla in autonomia andando a piedi. L’ingresso al punto panoramico è gratuito, e non dimenticare un abbigliamento pesante e la pila, ma per tutti i dettagli vi consigliamo di leggere questo articolo.

Dopo aver goduto del panorama, si rientra in treno a Surabaya per poi prendere un ulteriore treno di 5 ore con direzione Yogyakarta.

Sarà un lungo viaggio a rallentatore, ma godrai così di uno stupendo panorama durante il percorso e se prendi la business (che è comunque molto economica), viaggerai comodo e riuscirai a riposare, recuperando il jetlag.

Arriviamo alla sera a Yogyakarta e ci buttiamo direttamente a dormire.

Giorno 5 – 6

Indonesia fai da te

Sono dedicati a Yogyakarta, famosa per i due templi più grandi dell’intero Paese e anche per il suo centro storico essendo una delle città più antiche dell’Indonesia. Visiteremo prima il suo centro per poi con un bus dirigerci a Prambanan e, il giorno seguente al mattino presto Borobudur (link all’articolo in dettaglio). In questo caso ci siamo affidati ad un transfer privato per accorciare le tempistiche e farci portare anche nel pomeriggio in aeroporto per il volo verso l’isola degli Dei: Bali, una delle principali mete turistiche dell’Indonesia per i suoi vari aspetti affascinanti e mistici.

Giorno 7-10

Pura Taman Ayun

Bali: ti consigliamo di dedicarci almeno 4 giorni, perché l’isola ha molto da regalare. Spazierai dai templi, alla risaie alle danze tipiche ma per tutto questo dai un’occhiata alla nostra bucket list, in modo da non perdere le sue attrazioni più belle.

Ripensandoci, aggiungeremo un altro giorno in più, ma così abbiamo una scusa per ritornarci. Innegabile dire che ci abbiamo lasciato un pezzo del nostro cuore. Non dimenticheremo mai la gentilezza e i sorrisi dei locali, sicuramente alla partenza qualche lacrima scenderà anche a te.

Giorno 11-15

Gli ultimi giorni li dedichiamo solitamente al relax e quindi ci siamo diretti con un traghetto partendo da Sanur verso le Isole di Lembongan.

Sono delle isole sicuramente meno turistiche ed affollate delle conosciute Isole Giili ma per questo non meno apprezzate. Probabilmente più selvagge ma potrete anche qui fare dell’ottimo snorkeling, surf e più in generale stare in infradito per tutti i giorni e godere delle meravigliose spiagge in tranquillità ma soprattutto dei suoi tramonti.

Obbligo il noleggio di uno scooter per visitare l’intera isola.

Giorno 16-17

Rientro a Sanur per l’ultima notte a Bali e per prendere il giorno successivo un volo internazionale che ci riporterà a Bali.

Cara Indonesia sei rimasta nei nostri cuori, ma per le nostre sensazioni ti rimandiamo qui: “Viaggio a Bali: una sinergia di emozioni

Infine, per viaggiare in totale tranquillità, ti consigliamo di partire sempre coperti da una buona assicurazione di viaggio. Se la compri con ​Heymondo​, ​la nostra assicurazione di fiducia, potrai usufruire di uno sconto del 10% valido solo per i nostri lettori.

Ti abbiamo convinto a partire? Scrivilo pure qui sotto nei commenti.

 

CIVITATIS.    Heymondo

 

MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

6 commenti

  1. Wow, che bel viaggio! L’Indonesia e Bali sono nella mia lista dei desideri già da un po’, spero tanto di poterci andare quando si calmerà la situazione. Grazie per le dritte e l’itinerario, utilissimo!

  2. Ho amato follemente questo Paese e non vedo l’ora di tornarci. Bali è decisamente la mia isola del cuore, il luogo che più ho amato al mondo. Grazie per avermi fatto rivivere delle emozioni 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.