La Grande Mela è una delle mete più sognate da tutti i viaggiatori e allo stesso tempo una delle città più care al mondo. Ecco perché abbiamo deciso di fare una piccola guida pratica per organizzare al meglio il tuo viaggio a New York in completa autonomia, ma soprattutto risparmiando anche un po’ senza farsi mancare nulla.

La nostra piccola guida per un viaggio a New York

Periodo migliore per visitare New York

Difficile qui dare una risposta netta, perché andare a New York è bello tutto l’anno. Se ami il natale, sicuramente dicembre è il mese ideale per tutti gli addobbi natalizi che ci sono. Considera però che le temperature sono piuttosto rigide, molto simili alle nostre ma con il rischio di neve dietro l’angolo. Non scherziamo quando diciamo che giravamo con due paia di guanti addosso, e se avevamo quelli che si usano sulla neve, era sicuramente meglio!

New York losw cost

L’estate invece è molto calda e in città si sa, non si sta mai troppo bene. Quindi, il periodo sicuramente migliore è l’autunno e la primavera per le sue temperature più miti. Ma qui alla fine può dipendere solo dai tuoi gusti. Libertà di scelta quindi.

Visti e assicurazioni

Per entrare in America in generale è fondamentale avere tutto in ordine. Quindi:

  • Passaporto elettronico: valido per almeno sei mesi oltre alle date di soggiorno
  • Autorizzazione Esta: che si ottiene facilmente online, compilando il relativo modulo al costo attuale di 14$. Nell’autorizzazione devono essere indicati anche i voli, e gli alloggi quindi una volta che avrai le idee chiare, puoi predisporre anche questo modulo. Le risposte di autorizzazione sono molto veloci. L’Esta dura due anni da quando viene rilasciata
  • Avere un biglietto di ritorno
  • Se superi invece i 90 giorni di residenza a New York serve proprio il visto al costo circa di 160$. La procedura è più complessa perché devi fare un colloquio con un rappresentante del consolato, prenditi quindi per tempo!

L’assicurazione quando si viaggia, soprattutto all’estero, è sempre fondamentale, ma per un viaggio a New York e in America in generale, diventa fondamentale. Negli USA infatti non è prevista assistenza sanitaria statale, ma le cure sono a pagamento e a carico dell’assistito.

Heymondo

Ti consigliamo quindi sempre di fare una buona assicurazione prima di partire. Noi ci affidiamo a Heymondo (con questo link avrai il 10% di sconto, che abbiamo ottenuto per i nostri lettori).

Guida per un viaggio a New York: quanto costa 

New York, come un po’ tutta l’America non è sicuramente un paese economico. Fondamentale prenotare per tempo voli e alloggi. E per mangiare, ti consigliamo di fare sempre una bella colazione abbondante, tra dolce e salato e poi optare per lo street food o l’ottimo cibo etnico. Ti sazierai senza appesantire il portafoglio! Ma andiamo in ordine!

Prenotare il volo

Una volta stabilito il periodo che vorrai visitare la Grande Mela, cerca subito il volo. Noi utilizziamo soprattutto Skyscanner che ti permette di fare una comparazione veloce tra diversi siti, facendo così una ricerca globale fra le compagnie aeree. Se hai date flessibili, meglio. A volte spostando anche la data di un solo giorno puoi risparmiare parecchio.

Dove dormire

A New York ci sono alloggi di ogni tipo, dal semplice ostello, all’appartamento o ad hotel di lusso. Non è facilissimo scovare hotel economici, ma non impossibile. Sicuramente se viaggi con degli amici, potrai avere un diverso risparmio prendendo l’appartamento ma allo stesso tempo spenderai ulteriori soldi per la colazione, che non sarà mai abbondante come quella di un hotel. Un ottimo compresso, noi l’abbiamo trovato con Homewood Suites by Hilton New York, che aveva anche un piccolo angolo cottura. Ottimo per scaldare qualche cena in pieno stile take-away. Quindi, valuta bene il budget e segui la strada più consona a te.

New York low cost

Per quanto riguarda le zone, è abbastanza indifferente se hai una fermata della metro vicina. Noi ci siamo trovati molto bene vicino a Times Square. Non solo per la vicinanza alla metro, ma anche al Central Park per le nostre corse mattutine e soprattutto al nostro parco preferito Bryant Park, per l’ultimo caffè serale. Sicuramente se è la prima volta che vai a New York,  ti consigliamo di stare nella Midtown, perché avrai le maggiori attrazioni più vicine. Se invece, riesci a soggiornare più di 4-5 cinque giorni, non è male farne due anche a Brooklyn con vista sulla City. Ti troverai difronte un panorama davvero unico.

Per mangiare bene devo solo rimpinzarmi di Hot Dog?

Assolutamente no! Merita assaggiarli almeno una volta, ma a New York ci sono infinità di ristoranti, per tutte le tasche, e con questo articolo te ne facciamo conoscere qualcuno. Meglio se eviti il centro e ti sposti verso il Queens o a Brooklyn, dove si spende sicuramente meno. Mentre a pranzo lo street food è il mezzo più conveniente oppure il Chelsea Market, un mercato al coperto che merita anche solo per una visita. Per street food intendiamo i vari food truck che troverai nelle strade, non i carretti di bagel o di hot-dog, che non sono poi così speciali come ce li immaginiamo quando li vediamo nei film.

Se sei, infine un appassionato di vino: evitalo, costa più dell’oro.

Come spostarsi dall’aeroporto a Manhattan

A New York ci sono tre aeroporti:

  • Aeroporto JFK: il principale di New York a circa 50 minuti di distanza da Manhattan
  • Aeroporto Newark Liberty: il secondo per importanza e si trova nel New Jersey
  • Aeroporto La Guardia: si trova nel Queens ed è utilizzato soprattutto per i voli interni

Per tutti e 3 gli aeroporti il mezzo più pratico è sicuramente prenotare uno shuttle direttamente dall’Italia, come per esempio civitatis. Comodo perché trovi l’autista pronto ad aspettarti, ma allo stesso modo meno conveniente. Stessa cosa vale per i taxi, che hanno un prezzo simile anche se devi considerare che viaggiano a tempo, quindi dipende un po’ dal traffico.

Oppure più economico ma meno agevole è usufruire dei mezzi pubblici. Dal JFK, ti sposti inizialmente con l’Air Train che ti porta fino alla stazione della metropolitana “Jamaica”, dove poi prendere la linea per raggiungere il tuo alloggio. Da Newmark devi prendere l’Air Train per la stazione ferroviaria del Newark Airport e poi da lì qualsiasi treno ti porta diretto alla Penn Station, e infine da LGA gli autobus, anche perché non ci sono disponibili al momento altri mezzi.

Guida ai mezzi di trasporto di New York

Spostati assolutamente a piedi per visitare al meglio la città e ovviamente in metro. Il mezzo sicuramente più comodo per non imbottigliarsi nel traffico.

New York

  • La subway è grande ed estesa, ha attualmente 25 linee e più di 460 stazioni. Collega tutti i distretti di New York esclusa Staten Island, che è un’isola e si raggiunge via acqua
  • Funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (con tempi di attesa più lunghi nelle fasce notturne)
  • Ogni linea è contraddistinta da un colore accompagnato da una lettera o un numero, ti sembrerà complicata solo all’inizio poi in realtà è molto semplice da seguire
  • I biglietti possono essere acquistati nelle biglietterie automatiche, ti consigliamo però di fare una card ricaricabile o l’abbonamento di 7 giorni con tratte illimitate. Per maggiori info consulta il sito ufficiale, che è sempre aggiornato.

Tips: ricordati prima di salire di attendere che scendano i passeggeri.

Pass da utilizzare per visitare New York

Per visitare le attrazioni di New York si possono acquistare pass diversi, in base alle proprie esigenze. Noi ci siamo avvalsi del Go City Pass, che abbiamo trovato molto utile sia per risparmiare soldi ma soprattutto per saltare file e non aver l’obbligo di programmare e prenotare in anticipo le attrazioni da visitare. Ma per maggiori dettagli vai al nostro articolo “New York Pass: quale scegliere per visitare al meglio la città“.

Altri tips & consigli utili per un viaggio a New York senza intoppi!

  • Carte di credito e bancomat vengono accettate ovunque, anche per un solo caffè. Prelevare e tenere soldi in contanti non è necessario, se non qualche spiccio per un’eventuale evenienza o per qualche mercato
  • Internet: in tutti i bar, hotel e diverse zone di Manhattan c’è il wi-fi gratuito. Se proprio non riesci a stare senza, è possibile acquistare una sim americana, usa e getta o prepagata.
  • Scarica maps.me per girare la città a piedi. E’ una app utilissima che non necessità di connessione internet
  • Elettricità: hanno le spine con due rebbi piatti, porta quindi con te un adattatore
  • New York City è 6 ore indietro rispetto all’ora italiana
  • Se ti serve un taxi, fermalo solo se la luce sul tetto è accesa
  • Vista l’enormità di pedoni che cammina sul marciapiede, segui la folla e non fermarti all’improvviso, altrimenti resti travolto
  • Risparmia affidandoti ai tour gratuiti di Civitatis o di Get Yor Guide.
  • A questo punto non ti resta che studiare le attrazioni che vuoi visitare e pianificare le tue giornate. Ti consigliamo di dare un’occhiata anche a “New York low-cost: 10 idee per visitarla risparmiando”. Trovi degli spunti per 10 attrazioni gratis da visitare a New York!

CIVITATIS

Speriamo che questa piccola guida per un viaggio a New York ti sia stata utile. Ora, tocca a te! Buona pianificazione e buon viaggio! E se hai altre domande non esitare a scriverci.

MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

16 commenti

  1. Ho trovato questo articolo super pratico anche perché ho ricevuto un biglietto per ny e ora mi basta solo organizzare il viaggio, cosa che il tuo articolo mi ha agevolato in molto!

  2. Hai ragione , New York è bella tutto l’anno . Io ci sono stata in primavera e l’ho trovata fantastica . Mi piacerebbe visitarla in un’altra stagione , chissà quali suggestioni potrebbe regalarmi .

  3. Sono tornata da New York da pochi giorni : ). Posso confermare che il Chelsea Market è un posto fighissimo dove mangiare, si può anche mangiare qualcosa di leggero non troppo caro nei vari Le Pain Quotidien e Pret a Manger che si trovano in centro. Ottimo fare la card per la metro, anche perché varie entrate non hanno le macchinette e quindi non si perde tempo per trovare dove fare il biglietto. Molto usato è Uber, ma per chi è sportivo è pieno di Citybike da noleggiare.

  4. Uno degli ultimi viaggi del 2019 è stato proprio quello a New York, dove spero di tornare la prossima estate (ma forse sono troppo ottimista…). Sono d’accordissimo con te che il cibo non è solo hot dog, e ti dirò anche che non mi sono mai fatta mancare un bicchiere di vino.
    Per quanto riguarda l’hotel, siccome ero già stata altre volte a New York, abbiamo deciso di dividere il soggiorno in due parti: la prima a Manhattan, la seconda a Brooklyn.

  5. Non ho ancora avuto il piacere di andare a New York. Sembra così lontana e irraggiungibile ma il vostro articolo accorcia un po’ le distanze e, soprattutto, fornisce un sacco di consigli utili su come risparmiare e spostarsi nella Grande Mela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.