Questo weekend ho partecipato alla Seiser Alm Half Marathon, una mezza maratona tutta in quota con vista panoramica sull’intera l’Alpe di Siusi. Un misto tra ghiaia, asfalto e sentieri di montagna e un dislivello di 601 metri. Un percorso tutto da osservare tra pascoli, malghe, prati fioriti e verdi vallate, oltre alla meravigliosa vista del massiccio dello Sciliar, che ti incanta al primo sguardo.

Ma lo sapevi che l’Alpe di Siusi, è l’altopiano più grande d’Europa?

Ci sono esattamente 20 tracciati circolari con una lunghezza totale pari a 180 km, tutti in quota, che ti invitano proprio a venire qui ad allenarti. Si tratta di un vero e proprio Running Park in alta quota. 8 di questi percorsi si trovano tra i 1.800 e 2.300 metri, circondati da un panorama davvero magnifico e i restanti 12 ad un’altitudine inferiore tra i 900 e i 1.100 metri e sono presenti nei paesini di Castelrotto, Siusi allo Sciliar, Fiè allo Sciliar e i percorsi a Tires al Catinaccio. Praticamente lo scenario perfetto per ogni runner che vuole correre immerso nella natura.

Mezza maratona Alpe di Siusi

Campioni nel mondo della corsa utilizzano questa palestra naturale per allenarsi e prepararsi alle gare autunnali, e quindi non potevamo che venirci anche noi!

Mezza maratona Alpe di Siusi: il percorso

La mezza maratona, parte e finisce a Compaccio. È un percorso tutto ondulato, con poche salite davvero impegnative. Lo sforzo maggiore deriva dalla possibile mancanza di ossigeno, dovuto allo sforzo, non abituale, di correre in alta quota. Ma nello stesso tempo è sicuramente un allenamento efficace per il proprio fisico, anzi viene proprio definito “elisir della giovinezza”, per i benefici sulla respirazione, il sistema cardio-circolatorio e il sangue.

Mi sono lasciata trasportare da questo scenario naturale che ha davvero dell’incredibile, per farmi poi sempre emozionare una volta giunta all’arrivo.

Certo, ancora un po’ mi rode quel minuto e 30 secondi che mi sono fatta scippare nella terza posizione di categoria, ma vorrà dire che la prossima volta avrò un obiettivo in più. Non mi farò solo emozionare, ma ci metterò anche quel pizzico di competitività in più.

Mezza Maratona Alpe di Siusi

Questo territorio è stato davvero una vera scoperta, ed è sicuramente tutto da scoprire. In questa corsa ne ho visto veramente  una piccola parte ma sicuramente ci torneremo, magari per un training camp o comunque per provare nuovi percorsi, perché i tracciati sono davvero infiniti.

Inoltre anche quest’anno la mezza maratona in Alpe di Siusi ha ottenuto la certificazione di Green Event, ovvero manifestazione in cui programmazione, organizzazione e attuazione vengono effettuate secondo criteri sostenibili, quindi per me è stato davvero privilegio partecipare, visto che sono valori per me molto importanti.

Correre in un ambiente così naturale a stretto contatto con la natura, è sempre qualcosa di speciale.

Forse adesso ritornerò nuovamente nei miei passi “asfaltati”, ma sicuramente mi rimangono ben impresse nella mente tutte le emozioni di questi straordinari paesaggi.

 

Download file: activity_7066835123.gpx

Per maggiori dettaglio per un vacanza in Alpe di Siusi, ti consigliamo anche questo articolo: Non solo trekking: cosa fare in Alpe di Siusi.

 

Condividi
MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

12 commenti

  1. Ragazzi che forza che siete, avete tutta la mia ammirazione! Che peccato per il mancato podio di Lara posso ben immaginare l’emozione di vedersi così avanti in classifica (emozione che una pigra come me non proverà mai :DDD)

  2. Conosco Alpe di Siusi solo coperta di neve, con gli impianti di risalita aperti e gli alberghi a pieno regime. Mi piacerebbe però visitarla in abiti estivi: sono sicura che saprebbe stupirmi. Magari la maratona la guardo soltanto!

  3. Ma che bello! Non conoscevo questa zona sinceramente, per la Lara la prossima volta andrà più che bene! Ma penso che l’emozione percorsa in questa maratona è tantissima!

  4. Non ho mai corso in montagna, questo effettivamente è un posto fantastico! Mi piacerebbe provare se mai ne avrò la possibilità. Ci credo che vengono anche i professionisti. Comunque tu bravissima! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *