Quando decidi di vedere Londra in 3 giorni e prendi la tua guida da spulciare, ti verrà subito un po’ di panico dalle mille cose che ci sono da vedere rispetto al poco tempo che ci passerai, ma se ti organizzi bene e studi quello che veramente vuoi fare, l’impresa non sarà impossibile.

London Eye

L’importante è selezionare cosa ti interessa veramente!

Noi, per esempio, amiamo conoscere tutti i vari quartieri e mercati del posto che andremo a visitare, e gustarci la città con gli occhi all’insù per vedere tutte le sue caratteristiche. Diciamo che difficilmente musei e shopping sono tra le nostre priorità, quindi decidendo di vedere Londra in soli 3 giorni sono scelte che abbiamo scartato.

Quindi il primo consiglio è: datti delle priorità!

Dove dormire?

Si sa Londra non è la meta più economica d’Europa, ma con una buona ricerca puoi trovare qualcosa di conveniente e soprattutto pulito. L’importante che l’hotel sia vicino ad una fermata della metropolitana, e così non avrai nessun problema per muoverti.

Noi abbiamo optato per l’Ibis London City, un hotel moderno e giovanile, a pochi passi dalla stazione di Aldgate East, a 15 minuti dalle sponde del Tamigi e a 10 minuti dalla stazione di Liverpool Street, quindi in una posizione comoda per esplorare le attrazioni più belle di Londra oltre ad essere anche a pochi passi da Brick Lane e Shoreditch, i nostri tra l’altro quartieri preferiti.

Londra in 3 giorni: il nostro itinerario

Primo giorno

Portobello Road e Notting Hill

La prima tappa ovviamente non poteva che essere Notting Hill,  visto che il celebre film è uno dei preferiti di Lara.

Portobello Road

Inoltre era sabato, giorno consigliato per andarci per vedere così uno dei mercati più famosi di Londra: l’animato Portobello Road Market, troverai di tutto. Un mix tra antiquariato, street food e pezzi da collezione. Vai presto però, altrimenti dovrai sgomitare parecchio per camminare.

Perditi anche nelle varie strade secondarie di Notting Hill, per fotografare le facciate color pastello.

Consigliata infatti la via Denbigh Terrace, oppure vai alla ricerca della libreria del celebre film “Notting Hill” o del famoso portoncino blu al n. 280 di Westbourne Park Rd.

Londra in 3 giorni

Per un abbondante colazione mattutina, inoltre, ti consigliamo di andare da Farm Girl, piccolo locale all’interno di un cortile della Portobello Road. Non potrai sbagliare, capirai che sei arrivato qui dalla lunga coda all’esterno, ma lunga attesa ne varrà davvero la pena.

Da Angel a Camden Town

Con la pancia piena non resta che ripartire e fare una lunga camminata partendo da Angel a Camden Town lungo il Regent’s Canal, costeggiando ad un certo punto anche Regent’s Park, all’incirca un’oretta di cammino.

Regent's Canal

Per raggiungere il punto di partenza bisogna prendere la metropolitana e scendere alla fermata di Paddington.

Camden è uno dei quartieri più alternativi e punk di Londra, con il suo famoso e frenetico mercato, conosciuto da tutti i turisti, dove potrai perderti tra i suoi odori e i suoi colori.

Camden Lock

E’ suddiviso in tre zone principali: Buck Street Market, Camdem Lock Market e Stables Market anche se sembra un unico complesso con gente che scorre ovunque. Troverai di tutto: abiti, oggetti d’arte e ovviamente cibo da ogni parte del mondo.

Camden

West End: da Covent Garden a Piccadilly Circus

L’ultima tappa di questa prima giornata è il West End, una passeggiata che parte dall’elegante Covent Garden con i suoi artisti di strada, a Trafalgar Square e Piccadilly Circus,  passando  per la China Town con le sue porte orientaleggianti.

Londra in 3 giorni

Ma ti svegliamo una piazza che non tutti conoscono: Neal’s Yard, una piccola piazzetta nascosta, poco distante dal mercato coperto di Covent Garden, che è un vero e proprio gioiello!

Neal's Yard

Bisogna prendere Neal’s Street e poi vi si accede attraverso un viottolo stretto stretto, non si vede dalla strada principale, ma troverai ad un certo punto, un’insegna con scritto Neal’s Yard.

Secondo giorno

La South Bank: lungo il Tamigi

Si parte di primo mattino per una corsetta lungo il Tamigi, per vedere il lato meno caotico di Londra, e questo lo potrai fare solo alle prime luci del mattino. Ti sembrerà una città diversa, sicuramente più silenziosa.

Puoi comunque optare per una lunga camminata dal famoso Tower Bridge, icona di Londra, al Millenium Bridge altro ponte famoso di Londra ma in versione più futuristica.

Londra

In questo percorso troverai lo Shakespeare’s Globe, un teatro progettato per essere il più simile all’originale e attraversando il ponte potrai invece raggiungere St. Paul’s Cathedral, l’edificio più maestoso della City, la cui cupola la vedi già in lontananza.

Shoreditch e Brick Lane

Dopo questa boccata di ossigeno, non si può che proseguire per la zona per noi più vivace, colorata e piena di energia creativa di Londra: Brick Lane e Shoreditch, un museo a cielo aperto di opere e murales oltre ad un’ampia scelta di street food internazionale, ma per il dettaglio ti consigliamo di leggere l’articolo relativo.

street art londra

Greenwich

Nel pomeriggio ci spostiamo invece a Greenwich per esplorare le magnifiche vedute di Londra dal Greenwich Park con un piede in un emisfero e uno nell’altro. L’osservatorio si trova in cima a una collina di questo parco, che è anche il parco reale più antico di Londra.

Greenwich Park

Il mezzo più veloce per arrivarci dal centro di Londra è il treno dalle stazioni di Charing Cross e London Bridge fino alla stazione ferroviaria di Greenwich.

Terzo giorno

Big Ben, Palazzo di Westminster e Buckingam Palace

Concludiamo questi 3 giorni a Londra con una colazione presso lo Sky Garden, che ospita il più alto giardino pensile di Londra.

Si trova al 35° piano del 20 Fenchurch Street, il grattacielo è conosciuto anche con il nome di Walkie-Talkie per la sua forma, ed è possibile salire all’ultimo piano prenotando on-line l’ingresso gratuito almeno tre settimane prima.

Sky Garden

La prenotazione è fondamentale essendo limitato l’accesso, oppure può essere visitato senza biglietto, fissando un tavolo ad uno dei bar/ristoranti presenti, aperti anche prima e dopo l’orario delle visite ufficiali, come praticamente abbiamo fatto noi.

Riprendiamo quindi la metro fino alla stazione di Westminster, che basta alzare la testa per scorgere alcuni monumenti famosissimi.

Stiamo parlando del Big Ben, la torre orologio all’angolo nord-est del Palazzo di Westminster, chiamato anche House of Parliament. Anche se purtroppo era in corso di ristrutturazione, e i lavori dovrebbero finire nel 2021.

Big Ben

A poca distanza poi si trova la famosa London Eye, la ruota panoramica più alta d’Europa per poi concludere il tour con un saluto alla Regina a Buckingham Palace, e il suo curatissimo St James’s Park.

Londra in 3 giorni

Il cambio della guardia, si tiene davanti a Buckingham Palace alle 11.oo e dura circa 45 minuti.

Da aprile a luglio la cerimonia si svolge ogni giorno, mentre da agosto a marzo a giorni alterni. Potete consultare qui gli orari.

Si lotta per cercare di vedere qualcosa, anche se personalmente a noi non c’ha particolarmente entusiasmato, e infatti dopo un pò abbiamo preferito spostarci verso Hyde Park, il più grande parco londinese. 

I nostri consigli per visitare Londra in 3 giorni

  • Scarpe comode perchè Londra e i suoi quartieri sono belli da visitare a piedi, e Londra non è in effetti proprio piccolissima.
  • Se, invece, preferisci i mezzi pubblici, allora opta per la Ostery Card, è sicuramente il modo più economico e pratico per utilizzarli. Si tratta di una carta ricaricabile dei trasporti che consente di pagare la migliore tariffa per ogni tratta, e la puoi ricaricare in una delle varie biglietterie automatiche che troverai nelle stazioni.
  • Mangia nei vari mercati: troverai di tutto per soddisfare ogni tipo di palato e spenderai molto meno.
  • Ovviamente porta sempre un ombrello con te, anche se alla fine noi, abbiamo trovato stranamente 3 giorni di gran sole.
  • Il tramonto più bello, per noi é sicuramente al Tower Bridge.

Londra in 3 giorni

Quindi buon viaggio, e scrivici pure se hai bisogno di altre info, a noi fa sempre piacere aiutarti per il tuo week perfetto!

 

Heymondo

MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

22 commenti

  1. Itinerario interessante anche se per i miei gusti mancano i musei 🙂 quello che proprio odio è Camden Town, infatti la evito sempre! E poi, pur avendo lavorato a Londra, non ho mai mangiato nei mercati, mi manca questa esperienza!

    1. Immagino che possa mancare i musei, noi purtroppo non siamo tipi da museo, ci piace girovagare in giro con il naso e gli occhi all’insù. Camnen Town anche per noi troppo affollata, infatti il nostro quartiere preferito resta Brick Lane e Shoreditch piuttosto.

  2. Ecco, Londra è una di quelle città dove vorrei tanto tornare e vedere come si deve perché il mio unico viaggio in città mi ha lasciato ancora tanta voglia di vedere di più!

  3. Sempre bella Londra, avevo in programma di tornarci lo scorso anno, ma ho dovuto rimandare. Non conoscevo la piazzetta dietro a Covent Garden, me la segno sperando di tornare presto a Londra!

  4. Un tour molto emozionante e completo di Londra! Ah quanto mi piacerebbe scoprirla come avete fatto voi, invece fino ad adesso ho avuto modo di “non vedere Londra”per un pomeriggio scarso durante una vacanza studio a Winchester. Insomma, devo rimediare!

  5. Ho girato Londra in lungo e in largo in tanti anni e devo dire che in tre giorni siete riusciti a vedere tantissime cose! Anche a me piacciono molto sia Notting Hill che Shoreditch, mentre purtroppo non amo Camden Town con la quale non è stato amore a prima vista!
    Non sono mai stata sullo Sky Garden e spero di rimediare presto 🙂

  6. Visitare Londra in tre giorni è una maratona da paura; è una delle città più ricche di storia e di attrazioni che abbia mai visto e ci vorrebbero almeno 6 mesi per poterla girare tutta e apprezzare per bene! Ma ahimè, il tempo è tiranno e bisogna accontentarsi!

    1. Eh già…diciamo che bisogna concentrarsi più su quello che ci piace. Noi non siamo grandi frequentatori di Musei, ci piace viverla dall’esterno e quindi è fattibile…anche se in un giorno abbiamo un ricordo di 42km fatti a piedi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.