Vista la passione che abbiamo per i vini, nei nostri viaggi, spesso inseriamo anche una tappa enologica ma, visitare la cantina Antinori nel Chianti Classico, è soprattutto un’esperienza emozionale. Si tratta infatti di un percorso non solo degustativo ma anche architettonico ed artistico.

Una cantina che non si assapora quindi solo con il suo palato ma anche con gli occhi.

Antinori nel Chianti Classico

Infatti non a caso è reputata la cantina più bella al mondo, vincitrice del “World’s Best Vineyards 2022“, ovvero una classifica internazionale che raccoglie le migliori eccellenze dell’enoturismo mondiale. Ma non solo, da poco eletta anche prima vincitrice del “The World’s Most Admired Wine Brand 2023“.

Antinori nel Chianti Classico: dove si trova

E’ situata nel bel mezzo della Toscana, a metà strada tra Firenze e Siena, esattamente a Bargino. Nelle terre del Chianti a pochi chilometri dalla Val di Pesa.

Non la noti subito, perché immersa nel verde. Il tetto infatti è ricoperto d’erba e viti per richiamare l’amore per la sua terra, dove si sono susseguite ben 26 generazioni con la loro azienda familiare. Fu fondata nel lontano 1385 diventando ora, una delle cantine più prestigiose e di successo del paese.

La cantina: struttura

La struttura è stata inaugurata nel 2012. Ci sono voluti ben 7 anni per completarla, grazie all’aiuto dello studio Archea e Associati. Non è solo pazzesca nel suo design e nell’estetica ma, è anche ecologica.

Antinori nel Chianti Classico

È stata costruita interamente con materiali locali e naturali, rispettando l’ambiente. Inoltre il colore marrone-rosso vuole ricordare il profondo legame con la terra, che da sempre ha accolto i vigneti della famiglia Antinori.

La cantina Antinori nel Chianti Classico vuole essere proprio un omaggio alla regione del Chianti Classico. Un modo per rafforzare questo legame tra la famiglia Marchesi Antinori e il territorio vitivinicolo.

Rimarrai incantato già dal suo ingresso. Si tratta davvero di una cantina scenografica dove, convivono insieme tradizione ed innovazione. La possiamo definire una delle più belle architetture enologiche della Toscana ma anche dell’Italia.

Antinori nel Chianti Classico: consigli per la visita

L’ingresso alla struttura è gratuito, ma potrebbe essere limitato in caso di eventi privati o per troppa affluenza.

E’ aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30 e, nel weekend fino alle 19.00. Attenzione l’ultimo accesso alla cantina è sempre alle 17.30. Il momento meno caotico per visitarla è sicuramente al mattino dalle 10.00 alle 11.30.

Con questo ingresso gratuito puoi accedere solo alla sua terrazza esterna, con la sua scala elicoidale e allo shop. All’interno del negozio ci sono tutti i vini delle sue tenute e potrai provare degli ottimi tasting con i vini in mescita. Noi abbiamo assaggiato il Chianti Classico Riserva di Marchese Antinori e il Bolgheri Superiore delle tenuta Guado al Tasso.

Sala degustazioni

L’azienda Antinori infatti possiede oltre 2.600 ettari di vigneti, da quelli più tradizionali come il Chianti Classico Docg, il Brunello di Montalcino ad altri tipi di vino come il Bolgheri Superiore Doc o  il Franciacorta Docg.

All’interno c’è anche il ristorante Rinuccio 1180, da prenotare anticipatamente e, si trova sulla terrazza superiore della cantina.

Noi siamo stati particolarmente soddisfatti di questa visita anche se incompleta, perché il posto è davvero pazzesco e resti incantato da questa bellezza e precisione architettonica.

Dicevamo incompleta in quanto non siamo riusciti ad effettuare una visita guidata. Le stesse sono infatti da prenotare anticipatamente e per noi invece è stata una deviazione improvvisata, ritornando dalla Bolgheri Run.

Ma rimedieremo sicuramente in futuro.

Visite guidate e il suo costo

Le visite guidate sono facilmente prenotabili online nel loro sito. Fallo per tempo, perché c’è molta richiesta. Tieni presente che ad inizio del mese aprono le iscrizioni per i due mesi successivi.

Ci sono 3 tipologie di visite guidate che puoi scegliere nella cantina Antinori nel Chianti Classico, oltre a delle esperienze cucite su misura come un abito:

  • Tinaia: la visita base di circa 90 minuti, che si svolge con altri visitatori. Costo 45,00 € a persona con degustazione finale di 3 vini rappresentativi delle sue tenute, in base alla stagionalità e disponibilità;
  • Bottaia: visita di circa due ore, anch’essa si svolge in gruppo e comprende la degustazione di 4 vini, che possono variare a secondo della stagione. Costo 70,00 € a persona. A differenza della precedente avrai accesso anche alla bottaia, dove tengono le botti grandi;
  • Cru: questa visita al costo di 180,00 € a persona comprende anche il pranzo al ristorante Rinuccio 180, affacciato sulle colline del Chianti Classico, e la degustazione sempre di 4 vini.
  • Esperienze: le esperienze tailor made, sono visite private, cucite su misura e disponibili solo su prenotazione. In questo caso il prezzo varia in base al percorso concordato.

Antinori nel Chianti Classico

Antinori nel Chianti Classico è assolutamente una cantina da visitare una volta nella vita! A prescindere che ti piaccia o meno il vino. Perché come dicevamo all’inizio è un’esperienza che va oltre all’aspetto degustativo.

La conoscevi? Hai altre cantine da consigliarci, che non possiamo perderci?

Codice etico

Questo articolo è scritto sulla base della nostra esperienza, con informazioni veritiere, che siano utili per te quando pianificherai i tuoi viaggi e itinerari.

Tieni presente che alcuni collegamenti in questo blog post potrebbero contenere link di affiliazione, ovvero se acquisterai uno dei prodotti qui menzionati seguendo il link, riceveremo una piccola commissione che ci aiuterà a coprire il mantenimento del blog. L’utilizzo di questo collegamento, tuttavia, non aumenterà il prezzo finale per te.

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto. Tra una corsa e l’altra ti raccontiamo il mondo.

Ti potrebbe interessare:

14 commenti

  1. Non so se sia la cantina più bella al mondo ma sicuramente l’architettura è magnifica. Qui in Australia di visite e degustazioni a cantine ne ho fatte un sacco ma non si dice mai di no a una bella come questa!

  2. E io da Buona toscanella che vi posso dire ? avete ragione ragazzi, questa è davvero la cantina più bella del mondo, che struttura e che panorami, ottima scelta la vostra

  3. Che meraviglia l’esperienza in questa struttura! Sono una fan del Chianti Classico e, sicuramente, la Cantina Antinori è la migliore portavoce nel mondo del Chianti e del vino italiano di alta qualità. Poco ma buono, il vino che bevo, e questa esperienza la metto subito in lista

  4. Ragazzi mi avete dato uno spunto utilissimo, perché io adoro andar per cantine, a maggior ragione se è possibile conoscerne la storia ed il legame con il territorio.

  5. Che bello! è un’esperienza che vorrei fare, anche perché, frequentando la Toscana pressoché tutti i weekend, non mi sarebbe nemmeno scomodo! Grazie per tutte le dritte perché effettivamente non mi sono mai informata seriamente, ma grazie a questo articolo so da che parte cominciare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *