Le temperature iniziano ad alzarsi, si comincia a sentire il profumo dell’estate, e correre sull’asfalto diventa sempre più difficile. In particolare la sera con il calore della strada che ti si riversa sempre addosso. Non resta quindi che cambiare scenario e fare una corsa in montagna, magari circondati dalle Dolomiti e in mezzo alla natura.

Abbandoniamo allora l’asfalto, e cimentiamoci in nuovi sentieri, tra prati, pascoli e soprattutto panorami unici nel suo genere, che ti stregano alla sola vista e soprattutto, prendiamo una buona boccata di ossigeno di aria pulita.

Certo, prima di decidere quale sentiero intraprendere, bisogna sempre pensare alla propria prestanza fisica e alle proprie capacità. Lara, per esempio, se la cava abbastanza bene in salita ma, le discese sono spesso un grosso problema quindi cerca sempre sentieri che siano fattibili, senza troppi ghiaioni e rocce.

Qui infatti ti proponiamo dei percorsi in altura ma adatti a tutti perché, tecnicamente, non prestano grosse difficoltà. Diciamo più adatti ai runner “asfaltisti” tutto l’anno che ai trail runner, anche se è sempre un buon allenamento anche per loro.

Sei quindi pronto a seguirci? Allaccia le tue migliori scarpe da trail e corri con noi in questi posti magici.

Corsa in montagna: i nostri 4 percorsi preferiti

  1. Anello Val Venegia ai piedi della Pale di San Martino

Pale di San Martino

Questa corsa in montagna per noi è un classicone, sia d’estate correndo che in inverno con le ciaspe. Un percorso adatto anche ai meno esperti, in quanto si corre principalmente su una mulattiera molto semplice ma con panorami davvero mozzafiato

Si parte da Passo Rolle, dove c’è un parcheggio gratuito dove puoi lasciare l’auto e, si segue il percorso verso Baita Segantini e poi Malga Venegiota. Un anello di circa 12 km, tra rocce bianche, pascoli e le immancabili Pale di San Martino a fare da contorno. Se rimani senza fiato è normale, ma lo sarà per la vista e non di certo per la salita.

Dati tecnici:

  • Dislivello: 500 metri
  • Lunghezza percorso: 12,00 km
  • Tempo di percorrenza: 1.15 ore

Download file: activity_5981881343.gpx

Se questo anello ti sembra troppo breve puoi sempre proseguire per Malga Juribello e poi i Laghi di Colbricon, tutto il dettaglio con il tracciato gpx lo trovi anche in questo nostro articolo.

  1. Il fascino della Val Gardena

Saslong

La Val Gardena, è una vallata tra le nostre preferite, ovunque ti giri il panorama è davvero magico, non c’è un lato di questa valle dove non ti si illumineranno gli occhi.

Questo tracciato l’ha percorso Lara durante la Dolomites Saslong Half Marathon, per lei, la gara di trail più bella che abbia mai fatto.

Si parte da Monte Pana e tra sentieri off-road, escursionistici e a tratti ghiaiosi si passa attorno al Passo Sella, Sassopiatto e Sassolungo. Più impegnativo del precedente per il dislivello e tecnicamente non sempre corribile, soprattutto in un piccolo tratto di ghiaione dopo il Rifugio Friedrich August, ma in quel caso puoi sempre farlo camminando.

Dati tecnici:

  • Dislivello: 1.030 metri
  • Lunghezza percorso: 21,00 km
  • Tempo di percorrenza: 2.40 ore

Download file: activity_6943425643.gpx

  1. Altopiano Alpe di Siusi

corsa in montagna

Qui siamo nel Running Park per eccellenza in alta quota. Se vuoi preparati per una maratona autunnale e fare un po’ di forza, sei nel posto giusto. Correre in alta quota infatti, aiuta a migliorare la potenza aerobica e, a rafforzare la resistenza soprattutto per chi ama le lunghe distanze come i maratoneti. Ci sono oltre 20 tracciati circolari in quota con una lunghezza totale pari a 180km. Alcuni si trovano tra i 1.800 e 2.300, ed altri nei paesini sottostanti che sono comunque tra i 900 e i 1.100 metri, insomma ce n’è per tutti i gusti e per ogni aspettativa. Il percorso che ti riportiamo qui di seguito, parte da Compaccio, siamo a 1.820 metri di altitudine, con vista sul massiccio dello Sciliar. E basterà una sola occhiata per capire che ti troverai in mezzo ad un paesaggio davvero idilliaco.

Il tracciato sempre di 21 km porta un dislivello di 600 metri ma, che non presenta difficoltà tecniche, in quanto sono principalmente mulattiere, e quindi un percorso sempre corribile, come piace a noi. Incontrerai pascoli, malghe, prati fioriti dove lasciarti trasportare tra salite e discese, respirando a pieni polmoni dell’aria fresca e pulita.

Ti lasciamo alla lettura di questo articolo per tutti i dettagli.

Dati tecnici:

  • Dislivello: 600 metri
  • Lunghezza percorso: 21,00 km
  • Tempo di percorrenza: 2 ore

 

Download file: activity_7066835123.gpx

  1. Sappada

corsa in montagna

Come ultima corsa in montagna, ti portiamo a Sappada, che è un po’ la nostra seconda casa. Qui abbiamo corso un po’ ovunque, e soprattutto con ogni tipo di temperatura anche con la neve! Puoi correre in mezzo ai boschi, lungo il corso del Piave fino ai laghetti oppure, allungare il percorso, facendo una vera mezza maratona anche qui.

Il percorso che consigliamo, inizia da Cima Sappada. Una strada subito in salita verso le sorgenti del Piave, ma ci fermiamo prima di arrivarci, svoltando ad un bivio a sinistra verso una strada sterrata che ci riporta in paese nella Sappada Vecchia. Da qui corriamo verso il campo sportivo, i laghetti e rientriamo in mezzo al bosco lungo il Piave. Un mix tra lo spettacolo unico in natura e il passaggio di una borgata legata alle sue tradizioni.

Dati tecnici:

  • Dislivello: 470 metri
  • Lunghezza percorso: 15,00 km
  • Tempo di percorrenza: 1.30 ore

Download file: activity_1801790660.gpx

Amo il paesaggio Dolomitico, ma non la corsa in salita: come fare?

corsa in montagna

Certo, se non ami il dislivello, questi percorsi forse non sono adatti a te, ma il bello delle Dolomiti è la possibilità di percorrere lunghe piste ciclabili ma con lo sguardo sempre fisso sulle Dolomiti. Ecco alcuni esempi:

  • Cortina – Dobbiaco: una lunga pista ciclabile sterrata lontano dalla strada, ma con le Dolomiti che aspettano solo che tu alzi lo sguardo all’insù per ammirarle;
  • Dobbiaco – Lienz: qui è consigliato andarci al mattino presto perché è la classica pista ciclabile utilizzata proprio per andare a Lienz, come raccontiamo anche qui;
  • Val di Fassa è il regno delle piste ciclabili: in ogni paesino dove deciderai di soggiornare non mancherà. Puoi fare veramente dei lunghi allenamenti che magari hai in programma. In questa pista ciclabile, organizzano anche la Marcialonga Running, che parte da Moena e arriva fino a Cavalese per un totale di 26 km.

Noi ci trasferiremmo in montagna anche solo per questi ultimi percorsi!

Ogni volta che proveremo una nuova corsa in montagna, aggiorneremo questo articolo. Nel frattempo speriamo che tu abbia trovato qualche spunto per una corsa diversa dal solito itinerario. Questi sono tutti modi divertenti secondo noi, per mantenersi attivi anche in vacanza, oppure per concedersi una fuga dalla città in giornata ma correndo.

Rimani aggiornato con il nostro canale Instagram, magari organizzeremo qualche uscita insieme in piena estate! Stay tuned!

Condividi
MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.