La Torre Eiffel si sa, è il simbolo di Parigi, oltre ad essere patrimonio Unesco dal 1991. Quest’opera, è uno dei monumenti più visitati al mondo con oltre 7 milioni di turisti all’anno, piena di diverse curiosità che poi ti elencheremo di seguito nell’articolo.

L’idea originale non fu di Gustave Eiffel ma di due ingegneri, Koechlin e Nouguier, che ne progettarono la struttura di base. Doveva essere un’opera provvisoria per l’esposizione Universale di Parigi del 1889, ed essere poi smantellata vent’anni dopo la sua inaugurazione. Ora non si potrebbe invece pensare ad una Parigi senza la sua Dame: la Tour Eiffel. La sua vista, è sicuramente un’esperienza irrinunciabile e unica per qualsiasi viaggiatore che passi per Parigi.

Ha il suo fascino da qualsiasi lato la si guardi, anche correndo la maratona di Parigi, o salendo addirittura fino in cima, per osservare una Parigi diversa. In questo caso, ti consigliamo di acquistare, i biglietti online salta fila, per evitare lunghe code, anche se preferisci salire a piedi.

E ora vediamo dove trovare i migliori scatti fotografici!

Se ami le foto, ecco qualche consiglio sui punti classici dove fare i tuoi migliori scatti fotografici:

  • Trocadero

Trocadero

La postazione più famosa. Non sarà facile scattare una foto in solitaria, ma con la giusta pazienza, nulla è impossibile. Ti consigliamo poi di ritornarci anche di sera, per sederti sui gradini e guardare la Torre Eiffel illuminata. Soprattutto allo scattare di ogni ora dal tramonto fino all’una di notte, perché si accederanno le sue 20.000 luci ad intermittenza per 5 minuti.

  • Rue dell’Université

curiosità Torre Eiffel

Una strada che conduce alla Torre Eiffel, e dove la si inquadra tra i classici palazzi parigini, per uno scatto davvero romantico.

  • Lungo la Senna

curiosità Torre Eiffel

Qui potrai dare il meglio di te, e fare tutti i tuoi scatti fotografici con calma e in solitaria, scegliendo il tuo punto preferito, o posizionandoti in diversi angolazioni.

Ma ecco altre 5 curiosità  della Torre Eiffel che forse non conosci:

  1. è alta 324 metri ed è composta da circa 18.000 pezzi metallici, pesa ben 7.300 tonnellate;
  2. ha cambiato più volte la sua veste. Dal rosso mattone, all’arancio e al giallo. Solo dal 1968 fu verniciata con il colore del bronzo. Inoltre, per evitare il deterioramento a causa della ruggine, viene ogni 7 anni riverniciata utilizzando 50 tonnellate di colore;
  3. in inverno si restringe dai 4 agli 8 centimetri e invece nelle giornate più calde, può dilatarsi fino a 18 centimetri;
  4. era uno dei monumenti dell’epoca più alti, fino al 1930, prima che costruissero il Chrysler Building di New York;
  5. inizialmente non era amata dai cittadini e artisti parigini, che la definirono “l’asparago di ferro”;

Le conoscevi tutte queste curiosità sulla Torre Eiffel?

Torre Eiffel

Se stai pensando ad un weekend tutto parigino, non perderti la lettura anche del nostro itinerario di viaggio, e se invece ami gli scatti unici e insoliti, questo articolo fa al caso tuo: “Parigi insolita e instagrammabile: la nostra top 10“.

Condividi
MyTour Banner

Lara & Davide

Due cuori in viaggio, con una costante voglia di fuga. Viaggiatori zaino in spalla, amanti dello sport e della natura e che non amano lasciare i propri sogni nel cassetto

Ti potrebbe interessare:

8 commenti

  1. Il vero simbolo di Parigi! E dire che appena costruita tutti la detestavano. Nel mio ultimo viaggio a Parigi non mi sono avvicinata alla zona del Trocadero ma in un’altra occasione ci sono salita e i panorami sono davvero spettacolari

  2. Sono tantissimi i luoghi di Parigi da cui scorgere la torre ma questi sono proprio belli. Non conoscevo Rue dell’Université nè il fatto che in passato fosse stata di colori diversi. Non riesco proprio a immaginarmela!

  3. Lungo la senna rimane il mio post preferito da dove osservare la Tour Eiffel, Rue de l’Université invece è diventata talmente turistica che la evito quasi sempre. Consiglio invece le foto dal ponte Bir-Hakeim!

  4. Anche io, come voi, non ho resistito dal fare uno scatto da Rue dell’Université. È uno scorcio che mi è sempre piaciuto e quando mi sono ritrovata lì mi sono sentita minuscola al cospetto della Torre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.